Novità in campo di Fecondazione Assistita Eterologa


In data 18 Giugno 2014 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Sentenza 162/2014 della Corte Costituzionale che altera profondamente la Legge 40/2004, rendendo possibili le tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA) con l'uso di gameti (ovociti e spermatozoi) non appartenenti ai membri della coppia affetta da sterilità.

E' quindi già da oggi possibile applicare queste tecniche anche in Italia. Il quadro normativo recepito dalle direttive europee fin dal 2007 consente di effettuare i trattamenti con i più elevati standard qualitativi e la massima tutela per le coppie che in tal modo non saranno più costrette a viaggi della speranza in altre nazioni.

Questo è un momento storico per il nostro Paese e con entusiasmo siamo lieti di annunciare l'apertura del nostro programma di PMA eterologa. E' quindi ora possibile trattare in maniera efficace gravi ed irreversibili patologie riproduttive quali la menopausa precoce nella donna e l'azoospermia nell'uomo.

E' tuttavia importante ricordare che, per rendere questa Sentenza pienamente operativa, è essenziale l’apporto di uomini e donne motivati a donare gratuitamente e in maniera anonima i loro gameti (ovociti o spermatozoi). Questo permetterà di costituire banche di gameti a cui attingere per risolvere problematiche di sterilità assoluta che non siano curabili con i trattamenti tradizionali, basati sull’uso di gameti omologhi (provenienti dai membri della coppia infertile).

La donazione di gameti rappresenta un sostanziale atto di altruismo e sensibilità nei confronti di coppie meno fortunate per le quali costituisce l'unica speranza di coronare il sogno di avere un bambino.
Il programma di donazione e conservazione delle cellule riproduttive presso GynePro è già attivo; chiunque fosse interessato può chiamare il numero 051 442094 e concordare un appuntamento (assolutamente gratuito) nel corso del quale sarà illustrato compiutamente il percorso della donazione, fornendo chiarimenti e risposte a tutti gli eventuali dubbi in merito.


Scarica il PDF