Dalla selezione dello spermatozoo ideale alla selezione ideale dello spermatozoo



Un vasto studio multicentrico eseguito negli Stati Uniti e pubblicato nel numero di gennaio 2013 della rivista scientifica “Human Reproduction” – una delle più autorevoli del settore – ha confermato su larga scala gli effetti positivi della selezione dello spermatozoo ideale prima della ICSI mediante l’adesione con acido ialuronico. Lo studio è stato coordinato dalla Dott.ssa Worrilow della Pennsylvania State University ed ha dimostrato che i maggiori benefici della selezione spermatica con acido ialuronico si evidenziano in quelle coppie in cui il partner maschile ha una percentuale ridotta di spermatozoi maturi.

“L’acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivali umani e ricopre un ruolo importante nella selezione dello spermatozoo durante il processo naturale della fecondazione. Questo meccanismo di selezione spermatica si può riprodurre in vitro mediante sistemi che si basano sull’adesione di spermatozoi maturi all’acido ialuronico” commenta il Dott. Parmegiani, direttore del laboratorio di embriologia dei Centri Medici GynePro, uno dei pionieri dell’applicazione clinica della selezione degli spermatozoi mediante acido Ialuronico. Il Dott. Parmegiani è autore di numerosi articoli sulla selezione spermatica e l’inventore del nome “Physiologic ICSI” che è il termine con il quale viene universalmente descritta questa pratica laboratoristica. Parmegiani da alcuni anni dirige una scuola in Danimarca dove questa tecnica viene insegnata agli embriologi di tutto il mondo: “il numero di centri che impiega routinariamente la ICSI fisiologica è in progressivo aumento, questa tecnica può essere eseguita mediante un terreno di coltura a base di acido ialuronico (Sperm Slow) oppure mediante speciali supporti in plastica in cui è “incollato” l’acido ialuronico (PICSI). Entrambe i metodi hanno la stessa efficacia clinica, come abbiamo dimostrato con un nostro studio recentemente pubblicato sulla rivista Fertility and Sterility. In più la selezione con acido ialuronico può essere combinata con l’osservazione ad alto ingrandimento dello spermatozoo (IMSI) per ottimizzare la tecnica (IMSI fisiologica)”.

Il Prof. Filicori, direttore scientifico dei Centri Medici GynePro accoglie positivamente risultati dello studio americano: “questo ampio studio conferma che la selezione spermatica mediante acido ialuronico permette di migliorare i risultati della ICSI. Già precedenti studi, compresi quelli del nostro gruppo, avevano evidenziato un miglioramento delle qualità embrionaria e dei tassi di impianto con la ICSI fisiologica. Questo studio americano è stato eseguito in diversi centri, riguarda un ampio numero di coppie (più di 800) e si basa su criteri molto rigorosi. In particolare ha messo in evidenza che la ICSI fisiologica permette di ridurre in modo significativo il tasso d’aborto. Nei nostri centri la ICSI fisiologica viene eseguita routinariamente da più di cinque anni e riceviamo spesso visite da esperti di altri centri internazionali che sono interessati ad apprendere questa tecnica”.