procreazione-assistita-medicina-prenatale

Le Giornate Medico Scientifiche GynePro 2019

30/07/2019

I Progressi nella procreazione assistita e nella medicina prenatale sono stati al centro della 12° edizione delle Giornate Medico Scientifiche GynePro 2019

Si è svolto recentemente a Bologna il congresso “Progressi nella procreazione assistita e nella medicina prenatale”, 12ma edizione delle Giornate Medico Scientifiche GynePro. L’evento ha visto la partecipazione di centinaia di medici e biologi, per i quali le “Giornate” sono diventate un appuntamento consolidato, un’importante occasione di aggiornamento e di confronto per l’intera comunità scientifica sulle tematiche più attuali e innovative nell’ambito della procreazione medicalmente assistita, un settore sotto i riflettori, a 5 anni dalla sentenza che ha introdotto la fecondazione eterologa in Italia e alla luce della progressiva diminuzione della fertilità nella popolazione italiana (da 1,42 figli per donna nel 2012 ai 1,32 del 2017).
In sintesi, queste sono alcune delle tematiche emerse durante il congresso, presieduto dal Professor Marco Filicori, Presidente e Direttore Scientifico di GynePro.

La PMA è oggi più efficiente
“Dalla prima edizione delle Giornate Medico Scientifiche GynePro, 12 anni fa, nella PMA sono stati fatti molti passi avanti” spiega il Professor Filicori. “L’innovazione scientifica e la tecnologia forniscono oggi gli strumenti per andare incontro sia alle necessità dei clinici e dei biologi che a quelle delle coppie. Ne consegue una maggiore efficienza della PMA, che consente di ottimizzare il tempo necessario per arrivare alla gravidanza”. È il cosiddetto “Time-to-pregnancy”, un fattore importantissimo per le donne, il cui “orologio biologico” rappresenta uno dei principali limiti alla possibilità di concretizzare il loro sogno di maternità. “Già a 30 anni la qualità genetica degli ovociti di una donna è ridotta di oltre il 30%; a 40 si riduce di oltre il 60%” aggiunge il Prof. Filicori. “Quando l’età femminile è avanzata, concepire un figlio in modo naturale o con la fecondazione assistita tradizionale (omologa) è sempre più difficile, talora impossibile. Ecco che la fecondazione assistita eterologa assume un ruolo sempre più importante nella terapia della sterilità”.

La diagnosi prenatale
I più recenti progressi nella PMA sono legati anche agli approfondimenti diagnostici che le nuove tecnologie consentono di effettuare. “Nelle coppie cresce non solo l’interesse per le patologie congenite ma anche la consapevolezza sull’importanza degli approfondimenti diagnostici” commenta il Professor Gianluigi Pilu, docente di Ginecologia e Ostetricia presso l’Università di Bologna e Clinico GynePro. Ad esempio, oggi è possibile diagnosticare patologie morfologiche e genetiche del feto con metodiche non invasive e con tecniche ecografiche altamente sofisticate. Inoltre, oggi siamo in grado di consentire a persone con patologie rare o infettive di non trasmettere le loro malattie ai figli. Un traguardo non facile da raggiungere: orientarsi tra le innumerevoli opzioni diagnostiche e interpretare i dati di sofisticate tecnologie richiede infatti una combinazione di tecnologia, innovazione e approfondita esperienza professionale e una stretta collaborazione tra medici, embriologi, e genetisti”.

Il futuro della PMA: personalizzazione e multidisciplinarietà
L’approccio multidisciplinare e la personalizzazione sono da sempre nel DNA di GynePro. Disporre di tecnologie innovative e all’avanguardia è fondamentale, ma non basta: l’elemento chiave per un centro di PMA è la capacità di offrire alla coppia un supporto completo e il più possibile personalizzato riducendo il tempo necessario per ottenere il risultato finale.

Recentemente, GynePro è entrata a far parte di NextClinics, gruppo internazionale leader in ambito sanitario con sedi in vari Paesi europei, tra i quali la Spagna, la Svizzera, l’Austria, la Germania e la Repubblica Ceca. Questa partnership consentirà a GynePro di offrire servizi ancor più all’avanguardia, in un contesto internazionale. Ad esempio, nell’ambito della PMA eterologa, dalle statistiche emerge che nel nostro Paese aumenta il ricorso a ovociti donati, ma il numero di donatrici non cresce in egual misura. Da ciò deriva una forte dipendenza dell’Italia dall’estero per l’ottenimento degli ovociti e la necessità di rivolgersi a centri qualificati. GynePro, che da sempre fa della qualità un impegno quotidiano, potrà ora contare su una rete internazionale di centri di eccellenza che non solo investono in innovazione, ma che operano in conformità con standard tecnici rigorosi.

Per ulteriori informazioni e per prenotare una visita:

GynePro Medical
Via T. Cremona 8
40137 Bologna, Italy
Tel +39 051 442094
e-mail info@gynepro.it
website www.gynepro.it

GynePro is member of Next-Clinics.



Richiesta Informazioni/Appuntamento

Captcha image

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi dell'art. 7 del GDPR (Reg. EU 679/2016). Leggi la nostra privacy policy.


Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi dell'art. 7 comma 2 del GDPR (Reg. EU 679/2016) ai fini di comunicazioni commerciali. Leggi la nostra privacy policy.

Il messaggio è stato inviato correttamente